Castelli Lego, excursus storico- parte 1

lego ha prodotto molti castelli nella sua storia , in questa prima parte inizieremo a raccontarvi un po’ di passato.

Una delle prime cose che mi viene in mente pensando al Lego sono ovviamente i castelli, personalmente il mio tema preferito, dagli albori degli anni 80

(con i classici castelli componibili), ai meno complessi degli anni ’90

( facilmente distinguibili dalle basi cosidette “rialzate” o “raised”) ma di facile appeal, alle ultime novità nexo knights.

In questa sezione del blog vorrei raccontare, era dopo era, l’ evoluzione di questo tema che, a me, sta molto a cuore.

un castello giallo in ottime condizioni
un castello giallo in ottime condizioni

Per cominciare è impossibile non citare il mitico castello giallo, il 375 per intenderci, denominato semplicemente “il castello”,

nonostante il colore giallo delle mura, che lo rende molto bambinesco, è un must per gli appassionati del tema castle.

Aveva parecchie peculiarità che nell’ arco del tempo sono andate a perdersi per essere sostituite da pezzi già precomposti, in particolare vorrei citare i cavalli: ne aveva ben 4 ( 3 neri e 1 bianco),

interamente costruiti con i classici brick 1×2 e qualche slope per rendere al meglio la forma del muso, non perfetti ovviamente,

ma rendevano benissimo l’ idea della cavalcatura e lasciavano tantissimo spazio all’ immaginazione.

Ecco una foto abbastanza dettagliata delle cavalcature
Ecco una foto abbastanza dettagliata delle cavalcature

Altra particolarità, andata poi a scomparire negli anni a venire, erano le pettorine e gli scudi, in origine grigi ma totalmente personalizzabili con gli adesivi che si potevano trovare all’ interno della confezione.

Oggi purtoppo trovare un castello giallo in buone condizioni e con tutti gli utensili è davvero difficile ad un prezzo basso.

Infatti le quotazione di questo set variano dai 50 euro per quelli rebriccati e mancanti di minifigure e utensili, fino ad arrivare anche a 400 per i più completi e tenuti bene.

Oggi in rete si trovano un sacco di rivisitazioni di questo classico set, ma nella sua originalità davvero inimitabile.

Ecco alcuni esempi:

 

Una rivisitazione GIGA

 

una in scala MICRO

 

rivisitazione nella sezione Lego Ideas

 

eccolo in un formato "tascabile"

 
Ricordatevi che lo potete ricostruire anche con lo sfuso dei nostri store

giotech legozio

leggi anche questo simpatico articolo.

contribuisci al nostro blog

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com