Centrale Esterle Edison

Centrale Esterle Edison, un nuovo progetto e una nuova realizzazione si uniscono al nostro già folto portafoglio.

Anche questa volta parliamo di una centrale idroelettrica di grande impatto architettonico.

Centrale Esterle Edison
Centrale Esterle Edison

Il progetto è diviso in due blocchi, il primo con la gran parte della parte dell’edificio mentre il secondo con la vasca di carico e le condotte.

Il modellino riproduce la centrale CARLO ESTERLE in scala 1:48 tipico delle minifigure.

Oltre 1.000.000 pezzi di cui 600.000 solo per l’edificio centrale, circa 24 mesi di lavori tra ricerca di pezzi e studio architettonico, partendo dai disegni originali, rilievi e dettagli dei particolari che caratterizzato lo stile Ecclettico Lombardo di fine 800,

Il Modellino misura 2,80 m x 1,90 m, altezza massima di 0,9 m ed è composto da 4 moduli trasportabili per una parte della centrale, giardino, trasformazione della corrente elettrica e sala macchine, vasca di carico e condotte.

PER APPREZZARE I DETTAGLI COSTRUTTIVI ED ARCHITETTONICI

Per riprodurre le composizioni dei mattoni sono stati utilizzati mattoncini 2×2 piatti in quattro colori diversi per dare l’effetto anticato ai muri e le tegole;

Le piastrelle dalle sala macchine sono simili all’originale, cercando di rappresentare i mosaici esistenti; La parte strutturale del tetto ha richiesto una specifica progettazione della travi a sbalzo per permettere l’apertura del modello e apprezzare i particolari interni della sala macchine e sala quadri.

Le condotte forzate e i passaggi dalla vasca di carico e dal canale ripropongono le proporzioni reali;

Particolari specifici come il busto dell’Ing Carlo Estrerle, le grondaie a forma di drago, la sala riunioni al secondo piano con il tavolo in cristallo, i lampioni in Liberty e Art decò della sala macchine, lo storione, il dinosauro richiedono una divertente ricerca dei Easter Egg.

Dettagli ma non troppo

Inoltre, nella piccola sezione con i trasformatori, e’ stato creata un’ambientazione suggestiva di un bosco incantato con gli animaletti tipici dei boschi e tanti fiori e piante particolari.

Un albero enorme centrale sorregge la vota a tutto campo per dare l’impressione di un ambiente surreale ma quasi infinito.
La cascata interna simboleggia la forza dell’acqua che alimenta perennemente le turbine della centrale elettrica ormai da quasi 120 anni.

In sala macchine sono stati realizzati i passaggi e le botole di ispezione per gruppi, valvole e girantiIl gruppo turbini e generatori sono stati discretizzati con i mattoni e riprodotti fedelmente nelle proporzioni.

La fontana e il giardino sono stati riprodotti con oltre 800 fiori e alberi, ed è presente lo storione che vive al suo interno.

Nel giardino è presente il fossile di un dinosauro a testimonianza delle ere geologiche che caratterizzano l’ambiente lungo il fiume Adda.

L’illuminazione è stata eseguita con più di 200 led multi colori, programmabili come l’impianto di illuminazione originale.

Il modulo delle condotte forzate riproduce l’impianto di illuminazione esistente e i sistemi di regolazione delle portate.

Per garantire le temperature all’interno della bacheca sono state installate 18 ventole che mantengono ventilato il modello.

Il modello è prettamente statico, ma riproduce fedelmente la posizione e il corretto funzionamento degli impianti presenti.

La discretizzazione del modello è stato realizzata grazie all’impianto fotografico dell’archivio EDISON e dai video 360° 3D visibili all’indirizzo

https://youtu.be/SPMJHpp1CPI

https://www.edison.it/it/edison-primi-europa-con-i-video-360-sullenergia

Un commento

  1. Pingback:Brickozio, costruttori di opere. - Brickozio